Presentazione filmato/documentario “NANE ZAVAGNO le ragioni del fare”

Il 28 febbraio 2014, alle ore 20.30, presso i locali dell’Associazione Culturale “il Caseificio” di Spilimbergo (PN), sarà trasmesso un filmato/documentario dedicato al Maestro Nane Zavagno, realizzato dall’Associazione Culturale “Venti d’arte” nel corso del 2012.

Il DVD è già stato presentato presso la Chiesa di Santa Maria dei Battuti, Cividale del Friuli (UD), nell’ambito della mostra personale intitolata “NANE ZAVAGNO le ragioni del fare” (18 maggio – 30 giugno 2013), nella sala “Della Torre” della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia (16 ottobre 2013), al Liceo Artistico Statale “Giovanni Sello” di Udine (19 novembre 2013) e a Casa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine (10 gennaio 2014).

Cartolina Nane Zavagno Caseificio

Annunci

Presentazione volume d’arte intitolato “Album pittorico del Friuli”

Il 21 febbraio, alle ore 17, presso il Salone del Parlamento del Castello di Udine, sarà presentato il volume d’arte intitolato Album pittorico del Friuli.
Interverranno il dr. Duilio Contin (curatore del commentario), il dr. Antonio Orgnani (proprietario dell’Album originale), il dr. Mauro Bini (l’editore). Il prof. Paolo D’Angelo, docente di Estetica all’Università di Roma 3, terrà la Lectio magistralis intitolata “Paesaggio: natura, arte, storia”. Modererà il convegno il prof. Angelo Vianello, Prorettore dell’Università degli Studi di Udine.
Gli interventi saranno inframezzati da brani musicali eseguiti dalla flautista Luisa Sello.

L’Album pittorico del Friuli è una preziosa raccolta di illustrazioni di città, paesi e castelli del territorio friulano del primo Ottocento.
È composto da ventisei tavole disegnate da Marco Moro e Ottavio Codecasa, stampate in litografia nel 1841 dalle tipografie Linassi di Trieste e Berletti di Udine.
Questa edizione riproduce in facsimile nel formato originale (cm 31 × 47) l’unico esemplare integrale esistente, appartenente alla collezione della Famiglia Orgnani.
L’Album è accompagnato dal volume di commentario, curato da Duilio Contin.

Questa presentazione richiede JavaScript.