Presentazione del catalogo “Vidoni. Tracce di esistenza / The Traces of Existence”

Copertina catalogo Vidoni DEFCasa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine
Via Cavour, 14 – UDINE
3 dicembre 2015 _ ore 17.30

Il volume Vidoni. Tracce di esistenza / The Traces of Existence, a cura di Stefano Chiarandini, riproduce le opere di Carlo Vidoni esposte in cinque Gallerie pubbliche del territorio regionale, da maggio a dicembre 2015. Il progetto prevede anche la realizzazione di due mostre, nell’aprile 2016, presso il Comitato delle Regioni e nella Sede di rappresentanza della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia di Bruxelles (Belgio). Le esposizioni hanno avuto specifiche peculiarità, adattandosi, in alcuni casi, alle caratteristiche della sede. I lavori presentati, provenienti da collezioni pubbliche, private e dell’artista, riassumono appieno gli ultimi dieci anni della sua sperimentazione creativa.
La monografia contiene i saggi di Francesca Agostinelli, Alessandro Bertinetto, Annalia Delneri, Vania Gransinigh, Rafaella Loffreda e Angelo Vianello. La sezione degli apparati, approfondita ed esaustiva, è composta dal catalogo delle opere, dalla biografia, dall’elenco delle esposizioni e dalla bibliografia.
Il volume, tradotto integralmente in inglese, è pubblicato dall’editore Venti d’arte, hardcover, 248 pagine, ISBN 978-88-907329-9-7.

INFO
Casa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine: (+39) 0432 1273772, casa.cavazzini@comune.udine.it, www.udinecultura.it/casacavazzini
Associazione Culturale “Venti d’arte”: (+39) 339 2887440, info@ventidarte.it, www.ventidarte.it

Annunci

Presentazione del catalogo “VIDONI. TRACCE DI ESISTENZA / THE TRACES OF EXISTENCE”

Invito presentazione catalogo Vidoni_Tracce di Esistenza

P come “pesce”: segni e simboli nell’arte tra antichità e contemporaneo

Nell’ambito dell’esposizione POLDELMENGO l’opera del prima, sono state realizzate alcune visite didattiche, espressamente dedicate a bambini in età scolare. L’iniziativa, che ha coinvolto circa cinquanta bambini della Scuola Primaria di Aquileia (classi VA / VB / IV A), è stata condotta seguendo una appropriata metodologia didattica. Attraverso la trasmissione di alcuni concetti, basilari per la comprensione del linguaggio dei segni e di alcune simbologie, spesso evocate da Poldelmengo, i bambini sono stati coinvolti e guidati all’osservazione diretta dei lavori dell’artista. Dalle opere su carta, alle sculture e alle istallazioni, con particolare attenzione per l‘eterogenea presenza dei materiali utilizzati e della rievocazione del simbolo del pesce. L’artista, presente in mostra, ha attivamente partecipato alla visita, rispondendo alle numerose domande che i bambini gli hanno rivolto. Il percorso si è concluso con un piccolo laboratorio creativo, al quale, ogni partecipante ha potuto realizzare un piccolo pesciolino portafortuna!

a cura di Rafaella Loffreda
Referente responsabile per la Didattica dell’Arte
Associazione Culturale “Venti d’arte”

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Laboratori didattici svolti presso i Centri estivi del Comune di Udine

Nell’ambito dei Centri estivi promossi dal Comune di Udine, nell’estate 2013, la Società Cooperativa Arteventi, affidataria della gestione del progetto, ha collaborato con l’Associazione Culturale “Venti d’arte” per la realizzazione di quattro laboratori didattici. Gli incontri, curati e realizzati dalla responsabile e referente del settore didattico di Venti d’arte, dr.ssa Rafaella Loffreda, hanno coinvolto oltre 120 bambini dai 3 ai 6 anni e si sono svolti negli Istituti scolastici “Zambelli, “Pecile”, “Forte e “Taverna”. Le attività laboratoriali sono state finalizzate all’affinamento di capacità espressive, creative ed artistiche, nel rispetto delle competenze ed abilità pratiche dei bambini e si sono integrate alle tematiche trattate dal progetto narrativo, predisposto dagli operatori di Arteventi intitolato: Lucilla non vuole andare a nanna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MASSIMO POLDELMENGO preludi

Fondazione “Ado Furlan”
via Abate Colonna, 2
Rosazzo di Manzano (UD)

Orari: dal 6 luglio al 25 agosto 2013
sabato e domenica dalle 11.00 alle 12.30 / 17.00 alle 19.30

Info: http://www.fondazioneadofurlan.org/; https://associazioneventidarte.wordpress.com/
info@fondazioneadofurlan.org; venti.darte@libero.it
cell. 349 3609188; 338 1091689

Mostra d’arte contemporanea dedicata all’artista Massimo Poldelmengo, scultore, pittore e fotografo professionista, esprime la sua contemporaneità con un personalissimo linguaggio solidamente basato sulla valida formazione tecnica e sulla costante operatività.
La ricerca creativa di Massimo Poldelmengo si distingue per l’assiduo e istintivo slancio verso la sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi. La frequente scoperta di materiali eterogenei, spesso recuperati e sapientemente riutilizzati è motivo di ricerca, favorendo forti agganci introspettivi e motivi creativi, sia in pittura che nella realizzazione di opere plastiche e composizioni tridimensionali. La forza del materiale diviene parte integrante e significativa del lavoro di Poldelmengo, esso infatti è presenza e segno del tempo. Per Poldelmengo: “l’opera contiene e annulla il tempo della sua creazione” dove il “tempo”, diviene cambiamento, casualità, simultaneità, scansione e misura ritmica.
Questa raffinata selezione di opere di Massimo Poldelmengo che la Fondazione “Ado Furlan” ospita nei suggestivi spazi della sede di Rosazzo, presso Manzano, vede la collaborazione delle Associazioni Culturali “Venti d’arte” e “AQA” ed è patrocinata dal Comune di Manzano. Sono esposti una dozzina di lavori, tra cui alcune opere su carta, eseguite tra il 1992 ed il 2013. A cura di Rafaella Loffreda.

invito elettronico Poldelmengo Rosazzo

NANE ZAVAGNO le ragioni del fare

zavagno_invito_elet

NANE ZAVAGNO le ragioni del fare

Il 18 maggio 2013 , alle ore 18.00, presso la Chiesa di S. Maria dei Battuti a Cividale del Friuli (UD), si è inaugurata la mostra personale intitolata NANE  ZAVAGNO le ragioni del fare. L’esposizione, curata da Stefano Chiarandini e Rafaella Loffreda, è stata promossa e organizzata dall’Associazione Culturale “Venti d’arte” e dal Comune di Cividale del Friuli, patrocinata dalle Province di Udine e Pordenone e dall’Università degli Studi di Udine.
La rassegna, arricchita dalla presentazione in anteprima del filmato NANE ZAVAGNO le ragioni del fare – conversazione con Alessandro del Puppo, ha voluto dare testimonianza dello straordinario percorso creativo del maestro friulano, unanimemente considerato uno dei protagonisti del panorama artistico contemporaneo nazionale e internazionale.

Laboratorio didattico realizzato nell’ambito della mostra TRASFORM-ARTI

Nell’ambito dell’esposizione dedicata a Luciano Lunazzi, l’Associazione Culturale “Venti d’arte” ha promosso due laboratori didattici ai quali hanno partecipato circa cinquanta bambini provenienti dalla Scuola Primaria “Fruch” e dell’Infanzia “Centazzo” di Udine. L’iniziativa si è potuta realizzare anche grazie alla collaborazione ed il sostegno dell’Associazione ALVEARE Onlus.

I piccoli visitatori hanno potuto interagire con le opere presenti alla mostra e direttamente con l’artista, presente per l’occasione.

Alla scoperta della creatività e seguendo consone modalità operative, i bambini, guidati da Rafaella Loffreda, esperta di didattica dell’arte e curatrice della rassegna, hanno osservato le opere e si sono cimentati in varie esperienze artistiche.

In generale, l’importanza dei laboratori creativi sta nella valorizzazione delle capacità sensoriali di ogni bambino.

Offrire ai bambini l’opportunità di liberare la propria emotività, attraverso attività artistiche e creative, significa certamente aiutarli a crescere!

http://circolo4.fruts.it/area-informativa/scuola-centazzo/trasform-arti

TRASFORM – ARTI

Luciano Lunazzi
a cura di Rafaella Loffreda 

2 – 11 dicembre 2011

Circolo Culturale e Ricreativo “Nuovi Orizzonti”
via Brescia 3 (Rizzi) – UDINE

Inaugurazione 2 dicembre 2011 ore 18.30

Orari apertura mostra: lun/ven 16.30-19.30 – sab/dom e festivi 10.30-12.30 / 16.30-19.30

Nell’ambito dell’evento “De Alchimia – il naturale artifizio delle trasformazionipromosso dal Circolo Culturale e Ricreativo “Nuovi Orizzonti”, l’Associazione Culturale “Venti d’arte”, presenta l’esposizione “TRASFORM-ARTI”, rassegna d’arte contemporanea dedicata all’artista Luciano Lunazzi.
Originario di Ovaro, viaggia in numerosi Paesi, sia in Europa che oltre oceano. Rientrato in Italia e stabilitosi a Udine, inizia a dedicarsi alla pittura. Il Suo è un linguaggio particolarmente originale, arricchito da un colorismo acceso e tecniche quali il collage materico e la pittura acrilica. L’opera dell’artista si caratterizza per l’utilizzo di materiali poveri e di riciclo, come il cartone, i dischi di vinile, i ritagli di giornale, che raccoglie prima che vengano definitivamente distrutti.
Certamente la Pop Art americana è stata per l’artista fonte di ispirazione ma, nel tempo, la sua espressione è divenuta sempre più personale e istintiva.
Segni tribali e decori tratti dall’arte africana emergono prepotentemente nelle opere di Lunazzi, creando suggestivi sfondi, spazi labirintici che esaltano, come nei “collage”, la presenza di numerose “icone” diffuse dai “media” e divenute metafora della contemporaneità ed espressione della società dei consumi. La sottile ironia con la quale l’artista affronta i temi del sociale, gli consente di giocare tra senso e non senso, tra dato reale e fantasiosa interpretazione, ricorrendo anche alla narrazione di ricordi ed esperienze di viaggio. Tra i soggetti prediletti vanno ricordati i bamboccioni, gli autobus, i cagnolini nervosi, i collage.